Misurazione del ligando del KIT/fattore delle cellule staminali: significato clinico e biochimico

Il fattore delle cellule staminali (SCF) e il suo recettore KIT svolgono un ruolo importante in varie fasi biologiche, come l’emopoiesi, la riproduzione e la rigenerazione. È stato possibile misurare sia l’SCF solubile che il KIT solubile utilizzando il test di immunoassorbimento enzimatico dal 1993 e dal 1995, rispettivamente. Sebbene il significato dell’interazione dell’SCF solubile con il KIT solubile non sia stato ancora chiarito, in alcune malattie le proteine fluttuano nei sieri umani. Abbiamo scoperto che i livelli sierici di SCF erano cinque volte più alti nei pazienti con insufficienza renale cronica rispetto ai livelli nei controlli sani. Esaminiamo i risultati dell’analisi di SCF. Inoltre, vengono discussi i possibili meccanismi patologici in varie anomalie cliniche e il potenziale clinico per SCF umano ricombinante.

 

Verso un sistema di laboratorio virtuale per l’ingegneria metabolica: sviluppo di un kit di strumenti per l’analisi di sistemi di ingegneria biochimica (BEST-KIT)

 

BEST-KIT è un “kit di strumenti di analisi del sistema di ingegneria biochimica” efficiente e di facile utilizzo integrato con i seguenti moduli chiave: 1) modellazione matematica e modifica dello schema di reazione, 2) derivazione automatica di equazioni differenziali, 3) calcolo numerico, 4) l’ottimizzazione non lineare, 5) la visualizzazione, 6) recuperare le informazioni sul meccanismo di reazione e parametri cinetici dal data-base delle vie metaboliche. Si presume che gli utenti di questo simulatore non abbiano familiarità con la tecnologia informatica e con la programmazione di computer. L’interfaccia integrata (versione UNIX) è basata su Xlib, XToolkit e OSF/Motif Widget.

Confronto tra un kit biochimico commerciale e una sonda oligonucleotidica per l’identificazione di isolati ambientali di Vibrio vulnificus

Sono stati valutati i metodi per l’identificazione e l’isolamento di isolati ambientali di Vibrio vulnificus. Acqua peptonata alcalina integrata con polimixina B e agar colistina-polimixina B-cellobiosio sono stati impiegati per l’isolamento di V. vulnificus sospetto da campioni di acqua, sedimenti e crostacei. Confrontando l’identificazione del presunto V. vulnificus ottenuta con il test API 20E e una sonda oligonucleotidica, sono stati ottenuti 29 profili API 20E con solo quattro profili (che rappresentano 20 isolati) che hanno raggiunto la soglia di identificazione di V. vulnificus su un totale di 66 isolati che ibridano con la sonda. I risultati hanno indicato che, rispetto all’ibridazione delle colonie, il test API 20E non era adeguato per l’identificazione di isolati ambientali di V. vulnificus.

Effetti gastroprotettivi dell’estratto acquoso di Taraxacum officinale nei ratti mediante ultrasuoni, istologia e analisi biochimiche

 

Taraxacum officinale F.H. Wigg. appartenente alla famiglia Asteraceae è una pianta medicinale commestibile distribuita in tutto il mondo. Questo studio mirava a determinare gli effetti gastroprotettivi dell’estratto acquoso di T. officinale (AETo) nei ratti mediante analisi ecografiche, istologiche e biochimiche. In questo studio, l’ulcera gastrica è stata indotta da etanolo o piroxicam. I ratti sono stati quindi trattati con AETo (3, 30 o 300 mg/kg). L’area e l’aspetto istologico delle ulcere gastriche sono stati quantificati ed è stata eseguita l’analisi istochimica. L’attività di AETo sui marcatori di stress infiammatorio e ossidativo è stata valutata nel tessuto ulcerato. Inoltre, abbiamo studiato lo spessore della parete gastrica utilizzando la tecnica ad ultrasuoni.
Inoltre, sono state eseguite analisi chimiche di AETo. Nei ratti con ulcere indotte da etanolo o piroxicam, AETo ha ridotto l’area dell’ulcera, elevato livello di mucina e l’effetto gastroprotettivo è stato confermato dall’analisi istologica. L’effetto gastroprotettivo è stato accompagnato da un aumento delle attività di SOD, CAT e GST, nonché da un aumento del livello di GSH e da una riduzione dell’attività dell’MPO.
Inoltre, AETo ha ridotto lo spessore della parete gastrica nei ratti. L’analisi fitochimica di AETo ha indicato acidi fenolici e flavonoidi come i principali composti attivi. In conclusione, l’effetto gastroprotettivo di AETo comporta la riduzione dello stress ossidativo e del danno infiammatorio e l’aumento del contenuto di mucina. Questo studio avanza nella delucidazione dei meccanismi di protezione gastrica di T. officinale , contribuisce alla prospezione di nuove molecole gastroprotettive, e propone le analisi ecografiche come nuovo strumento di valutazione gastroprotettiva negli studi preclinici.

Il triacontanolo modula la tolleranza allo stress salino nel cetriolo alterando lo stato fisiologico e biochimico delle cellule vegetali

 

Il cetriolo è un ortaggio importante ma molto sensibile allo stress salino. Il presente studio è stato progettato per studiare le prestazioni comparative dei genotipi di cetriolo sotto stress salino (50 mmol L <sup> -1 </sup>) e l’attenuazione dello stress attraverso un livello ottimizzato di triacontanolo a 0,8 mg L <sup> -1 <// sup>. Quattro genotipi di cetriolo sono stati sottoposti ad applicazione fogliare di triacontanolo sotto stress. Sono state osservate diverse relazioni fisiologiche, biochimiche, idriche e ioniche per determinare il ruolo del triacontanolo nell’alleviamento dello stress salino.
Il triacontanolo ha migliorato l’impatto letale dello stress salino in tutti i genotipi, ma Green long e Marketmore sono stati più reattivi di Summer green e 20252 in quasi tutti gli attributi che definiscono il potenziale genetico dei genotipi. Il triacontanolo agisce come un buon scavenger di ROS accelerando l’attività degli enzimi antiossidanti (SOD, POD, CAT) e dei soluti compatibili (prolina, glicinebetaina, contenuto fenolico), che portano a migliori attributi di scambio di gas e relazioni con l’acqua e in tal modo migliorano la contenuto di calcio e potassio o diminuire il contenuto di sodio e cloruro nelle foglie di cetriolo. Inoltre, l’alimentazione con triacontanolo mostra anche la risposta ai tratti di resa del cetriolo.
Dai risultati è stato concluso che l’efficacia della tolleranza alla salinità del triacontanolo è valida per migliorare la produttività delle piante di cetriolo sotto stress salino. Il triacontanolo era più pronunciato nel verde lungo e nel verde commerciale rispetto al verde estivo e nel 20252. Pertanto, i risultati di questo studio aprono la strada all’uso di triacontanolo a 0,8 mg L <sup> -1 </sup> e nel verde lungo e genotipi di marketing possono essere raccomandati per il suolo salino.

Caratteristiche fisiologiche e biochimiche di Miscanthus × giganteus coltivato in terreni cocontaminati da metalli pesanti – fanghi oleosi

 

In un esperimento in vaso è stato esaminato l’effetto dei fanghi oleosi e dello zinco, presenti nel suolo sia separatamente che in miscela, sui parametri fisiologici e biochimici della pianta di Miscanthus × giganteus. È stato accertato l’effetto opposto degli inquinanti sull’accumulo di biomassa vegetale: rispetto al controllo incontaminato i fanghi oleosi sono aumentati e lo Zn ha ridotto la biomassa delle radici e dei germogli. I fanghi oleosi hanno avuto un effetto inibitorio sull’apparato fotosintetico della pianta, che si è intensificato in presenza di Zn.
La risposta antiossidante specifica di M. × giganteus alla presenza di entrambi gli inquinanti è stata un marcato aumento dell’attività della superossido dismutasi (principalmente a causa dei fanghi oleosi) e della glutatione-S-transferasi (principalmente a causa dello zinco) nei germogli. È stata ipotizzata la partecipazione della glutatione-S-transferasi nella detossificazione degli inquinanti sia organici che inorganici. Lo Zn ha inibito l’attività dell’ossidasi simile alla laccasi, mentre i fanghi oleosi hanno promosso le attività della laccasi e dell’ascorbato ossidasi.
Questa scoperta suggerisce che questi enzimi svolgono un ruolo nella disintossicazione ossidativa dell’inquinante organico. Con entrambi gli inquinanti usati congiuntamente, l’accumulo di Zn nelle radici è aumentato di 6 volte, portando ad un aumento dell’efficienza della pulizia del suolo dal metallo. A sua volta, lo Zn non ha influenzato in modo significativo la pulizia del suolo dai fanghi oleosi. Questo studio mostra per la prima volta l’effetto della co-contaminazione del suolo con fanghi oleosi e Zn sulle caratteristiche fisiologiche e biochimiche della pianta bioenergetica M. × giganteus. I dati ottenuti sono importanti per comprendere i meccanismi di fitodepurazione con questa pianta.

 

BSA Standard kits

TBS5002 Tribioscience 7x 1ml 45 EUR

Blocking Buffer and Antibody Diluent for Dot Blot and Western Blot Kits

WB-B003 PHOENIX PEPTIDE 50 ml 66.96 EUR

TBST, pH7.6 - Buffer for Dot Blot and Western Blot Kits

WB-B001 PHOENIX PEPTIDE 100 ml 25.92 EUR

TBS, pH7.6 - Buffer for Dot Blot and Western Blot Kits

WB-B002 PHOENIX PEPTIDE 50 ml 18.36 EUR

Detection Reagent A for Dot Blot and Western Blot Kits

WB-B006 PHOENIX PEPTIDE 30 ml 86.4 EUR

Detection Reagent B for Dot Blot and Western Blot Kits

WB-B007 PHOENIX PEPTIDE 30 ml 86.4 EUR

EGTA, Molecular Biology Grade

40500028-2 Glycomatrix 50 g 106.43 EUR

EGTA, Molecular Biology Grade

40500028-3 Glycomatrix 100 g 177.58 EUR

EGTA, Molecular Biology Grade

40500028-4 Glycomatrix 500 g 603.19 EUR

EGTA, Molecular Biology Grade

40500028-5 Glycomatrix 1 kg 912.98 EUR

EGTA, Molecular Biology Grade

40500028-6 Glycomatrix 2 kg 1687.94 EUR

DMSO, Molecular Biology Grade

40470006-1 Glycomatrix 100 mL 88.18 EUR

DMSO, Molecular Biology Grade

40470006-2 Glycomatrix 250 mL 150.19 EUR

DMSO, Molecular Biology Grade

40470006-3 Glycomatrix 500 mL 279.26 EUR

Agarose, Molecular Biology Grade

40100164-1 Bio-WORLD 25 g Ask for price

Agarose, Molecular Biology Grade

40100164-2 Bio-WORLD 50 g Ask for price

Agarose, Molecular Biology Grade

40100164-3 Bio-WORLD 100 g Ask for price

Agarose, Molecular Biology Grade

40100164-4 Bio-WORLD 500 g Ask for price

Agarose, Molecular Biology Grade

40100164-5 Bio-WORLD 1 kg Ask for price

BCIP (Molecular Biology Grade)

CE108 GeneOn 250 mg 75.6 EUR

BCIP (Molecular Biology Grade)

CE109 GeneOn 1 g 108 EUR

CHAPS (Molecular Biology Grade)

CE114 GeneOn 1 g 66 EUR

CHAPS (Molecular Biology Grade)

CE115 GeneOn 5 g 157.2 EUR

CHAPS (Molecular Biology Grade)

CE116 GeneOn 25 g 492 EUR

DAPI (Molecular Biology Grade)

CE117 GeneOn 5 mg 72 EUR

DAPI (Molecular Biology Grade)

CE118 GeneOn 25 mg 159.6 EUR

DAPI (Molecular Biology Grade)

CE119 GeneOn 100 mg 382.8 EUR

Dimethylsulfoxide (Molecular Biology Grade)

CE120 GeneOn 100 ml 66 EUR

 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *